Titolari

MULTIBUY  CARD

it en es de
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

customer care lun-ven 9:00-13/14-18

 
Trentino: la bellezza dello sci fuori orario
Le mille possibilità per praticare gli sport bianchi nelle ore più magiche
Proposte di viaggio - Italia
07/02/2017
Descrizione
 
Gallery
 
Video
 
Commenti
 
Contatti
 

Un’emozionante discesa o una passeggiata con le ciaspole sulle piste ancora immacolate alle prime luci del giorno, abbinate a una ricca colazione in rifugio: è la proposta di Trentino Ski Sunrise. E per chi scia la sera, su tracciati illuminati, tante opportunità di divertirsi in notturna tra discesa, fondo, snowpark e freestyle.

In Trentino si può sciare anche dopo il tramonto, o all’alba, e godersi la magia del paesaggio sugli sci o in racchette da neve, per scoprire così tutti i colori della neve. Dipende: quando il cielo si tinge di rosso, o quando si crea del ghiaccio in superfice, si trasforma in una distesa di cristalli che riflettono un arcobaleno di sfumature. La magia avviene in orari “particolari”, quando le piste, una distesa fatata e scintillante circondata dalle vette, sono quasi deserte.

La meraviglia di sciare all’alba - Si rinnova anche quest’anno l’appuntamento con Trentino Ski Sunrise: le prime luci del sole sulle cime candide, l’aria frizzante, la neve intonsa e un paesaggio alpino senza pari per godere dello spettacolo dell’enrosadira, il tutto abbinato a una ricca e gustosa colazione dolce e salata con i prodotti locali.

La prima colazione sulle ciaspole - Nei primi mesi del 2017 gli amanti dello sci e della montagna potranno osservare l’incanto dell’alba da un punto di vista privilegiato, ogni volta in una località sciistica diversa: per vivere nel migliore dei modi la magia del sorgere del sole in quota, la prima tappa è rappresentata da una ricca colazione in rifugio, a base di prodotti locali: dal latte ai formaggi, dai salumi alle uova. Non mancano i dolci e le ricette tradizionali. Dopodiché tutti in pista, per solcare per primi le piste ancora intatte: principalmente con gli sci, ma anche con le ciaspole o addirittura a piedi, assieme a maestri di sci, guide alpine o accompagnatori del territorio.Le informazioni e il calendario completo degli appuntamenti si possono trovare all’indirizzo.

O discese dopo il tramonto - La prima stazione sciistica ad attrezzarsi per lo sci notturno è stata Madonna di Campiglio, che fin dal 1998 ha ospitato le gare di slalom della Coppa del Mondo sulla 3-Tre: la rinomata pista del Canalone Miramonti è illuminata nel proprio tratto finale. Rimanendo in Val Rendena, gli appassionati dello sci di fondo potranno trovare rischiarato l’anello di tre chilometri del centro di Pinzolo-Carisolo. Anche sulla pista di Bolbeno è possibile sciare nelle ore serali, grazie al recente impianto di illuminazione realizzato lungo l’intero pendio. Sciare di sera è una realtà anche in Val di Sole: a Marilleva sulla pista Biancaneve e sulla Nera di Folgarida, a Passo del Tonale sulla pista Valena e a Peio sulla pista Mezoli.

Un sacco di possibilità per lo sci in notturna - In Val di Fiemme è possibile dedicarsi allo sci in notturna al Centro fondo Lago di Tesero e sulla pista Olimpia del Cermis, ogni mercoledì e venerdì dalle 19.30 alle 22.30. In Valsugana, a Passo Brocon, le Funivie Lagorai mettono a disposizione diverse piste illuminate: il campo scuola per i più piccoli, lo snowpark e le piste Piloni e Bosco. Ad Andalo, sull’Altopiano della Paganella, è possibile scendere lungo la pista illuminata Cacciatori 1 e l’anello del fondo è praticabile agevolmente anche dopo il tramonto per i tre chilometri di tracciato che si sviluppano nel bosco vicino al lago. A San Martino di Castrozza si scia sulla pista illuminata da quaranta palloni Sunglobe e lo Snowpark Colverde permette anche ai freestyler di sperimentare salti ed evoluzioni anche di sera. Stesso discorso per le piste di Ruffré-Mendola sul Monte Nock, in Val di Non e per San Giacomo sull’Altopiano di Brentonico, dove viene illuminato un anello di due chilometri al Centro del Fondo, mentre l’Altopiano di Folgaria, Lavarone e Luserna propone discese serali con i gommoni sulla pista Tubbing e discese in slitta presso la slittinovia Moos. Sul Monte Bondone, inoltre, con le serate Happy Snow alcune piste e lo Snowpark si illuminano per consentire a tutti gli appassionati dello sci di provare un’esperienza diversa ammirando dall’alto la città di Trento.




Articolo TgCom24

 
Il tuo carrello è vuoto